librimondadori on Instagram

Libri Mondadori

La pagina ufficiale della casa editrice Mondadori

http://www.librimondadori.it/ Similar users

Report inappropriate content

‪È iniziato tutto facendo due passi... e ce ne auguriamo tanti altri insieme! Buon compleanno @volofabio

0

Come ogni mattina Franz #Kafka si reca nel suo ufficio di impiegato, ma questa volta alla scrivania trova seduto uno sconosciuto. Una situazione degna dei suoi romanzi. Lo sconosciuto gli rivolge domande allusive, inquietanti, sembra al corrente di qualcosa che l'interrogato ignora, e infine si dilegua minacciando di tornare presto. Nessuno, nell'edificio, lo ha visto né entrare né uscire. Quel che Kafka non sa è che in una casupola del quartiere vecchio di #Praga, a pochi passi dal Castello e proprio accanto alla sua abitazione, è custodita una pietra dai poteri straordinari. E non lo sospetta anche se in quel tugurio è di casa, dal momento che la padrona, l'attempata maga Zelenda, si prende cura di lui come fosse il figlio che non ha mai avuto. Il giorno dopo la visita dello sconosciuto Zelenda scompare, e insieme a lei la misteriosa pietra. In tanti ritengono che Kafka sappia come raggiungerla e sono pronti a tutto per impossessarsene. Braccato da una setta di alchimisti chiamata la Fratellanza Nera, e con l'aiuto della misteriosa e conturbante Karolina, Franz si troverà costretto, per salvare la propria vita e quella delle persone a cui tiene, a mettersi alla ricerca della pietra, finita nel frattempo nelle mani di un potente negromante... Stasera prima presentazione di #lenottineredipraga. Ci vediamo alle 19 alla @versolibri

2

25

Nell’oscurità, mangiamo, dormiamo, pensiamo se riusciremo mai a raggiungere la nostra destinazione, e a farlo da vivi. Zio Lazgin teme per la nostra sorte. Certo, ha paura anche per la propria, ha dei figli a cui pensare in Siria. Ma in questo momento si sente responsabile del mio destino e di quello di Sara, almeno fino a quando non saremo fuori di qui. Io non perdo la speranza. Non importa quello che accade, arriverò dove siamo diretti.La speranza è ciò che tiene vivi gli uomini. Se non ce l’hai, ti senti schiacciato e sfinito da quello che ti accade, dal pensiero di quanto sia complicato vivere. Credo che la vita possa diventare davvero più semplice se solo si dà speranza a ciò che si fa. Così si rende tutto più facile. Il mio primo nome è Maxima, ma il secondo che mio padre e mia madre hanno scelto per me è Lava, che vuol dire «speranza». #withrefugees #giornatamondialedelrifugiato

1

Ho visto di tutto qui a Lampedusa. Una mattina in banchina mi ha colpito una donna che scendeva da una motovedetta. Veniva dal Gambia ed era bellissima. Indossava vestiti colorati e con una mano afferrava una valigia, come se stesse scendendo da un treno in una qualunque stazione. Aveva un portamento e una fierezza che non passavano inosservati. Come se si fosse scrollata di dosso tutte le sofferenze. La vidi salire sul pullman che l’avrebbe portata al centro di accoglienza e avrei voluto salirci anch’io per farmi raccontare, lungo il percorso, la sua storia, i suoi dolori e la speranza ritrovata. Ma tornai alla realtà e al mio lavoro, mentre il pullman svoltava l’angolo e scompariva. E poi ho visto famiglie palestinesi che pensavano di aver trovato in Siria un rifugio per scappare dalla loro guerra ed erano finite nel pieno di un’altra guerra, e avevano dovuto ricominciare daccapo. Un altro viaggio, altra sofferenza. E famiglie siriane, forse le più spaesate. Abituate nel loro paese a uno stile di vita al quale hanno dovuto rinunciare in un tempo talmente breve da risultare infinito. Più di vent’anni fa, quando a Lampedusa iniziarono i primi sbarchi, gli isolani chiamavano i migranti «i turchi». Arrivavano in modo autonomo, attraccando con piccole barche o gommoni direttamente in spiaggia. Erano soprattutto nordafricani. Allora si trattava di un fenomeno nuovo e limitato nei numeri. Poi tutto è cambiato. All’improvviso. I numeri sono diventati altri. Le storie sono diventate altre. Ed è per questo che oggi, nel fare il mio lavoro in queste condizioni, ho bisogno del sostegno dei lampedusani. Perché spesso, quando lo sconforto sta per prendere il sopravvento, sono loro a darmi carica ed energia. (da #lacrimedisale di Pietro Bartolo e Lidia Tilotta) #withrefugees #giornatamondialedelrifugiato

1

«I piccoli gesti sono l'essenza della nostra quotidianità, ma molto spesso li diamo per scontati. Anzi ce ne dimentichiamo, fino a quando qualcosa non ce ne fa scoprire la reale importanza. Fotografa quegli attimi speciali che fanno parte e danno un senso alla tua vita, catturandone i contrasti, le ombre e le sfumature inaspettate che possono avere nel tuo futuro». Dalle ore 00:00 del giorno 19 giugno 2017 sino alle ore 24:00 del giorno 26 giugno 2017, chi intende partecipare all'iniziativa è invitato a condividere, sul proprio profilo instagram con l’hastag #primachesiadomani e taggando @librimondadori, uno scatto fotografico realizzato personalmente e ispirato a questo tema. Nel suo romanzo, Clare Swatman ci ricorda che sono i piccoli gesti, i piaceri quotidiani, quei momenti intimi e speciali a riempire le nostre giornate e a dare una direzione ai nostri passi, passati e futuri. Lo scatto dovrà essere altresì corredato da una breve descrizione scritta volta ad illustrare la storia che si nasconde dietro. Una giuria interna valuterà tutti gli scatti che soddisfino i requisiti e, a suo insindacabile giudizio, entro il giorno 30 giugno 2017 determinerà i 4 (quattro) migliori i cui autori riceveranno quale riconoscimento del merito personale per la propria creazione artistica una copia del romanzo di Clare Swatman, Prima che sia domani, personalizzata con i complimenti dell’editor. Su librimondadori.it il regolamento dell'iniziativa.

1

#Repost @ecocucina ・・・ Oggi prima presentazione di #quantobasta a Pesaro h19 #europeanstreetfestival 🎉😀

0

#ilgustodiunastoria è un'iniziativa lanciata da @deliveroo_italy grazie alla quale si potrà assaporare il piacere della lettura insieme al gusto dei piatti dei migliori ristoranti della città, comodamente a casa propria. Perché la lettura è cibo per la mente... ma con Deliveroo lo è anche per il corpo! L’iniziativa, al via a Milano, Roma, Firenze, Torino e Bologna nel weekend del 17 e 18 giugno, offrirà la possibilità di poter gustare i piatti dei migliori ristoranti cittadini accompagnandoli a un buon libro con il quale rilassarsi in piacevoli momenti di svago. Questo weekend, tutti coloro che ordineranno hamburger, sushi, pizza, cibi etnici, gelati rinfrescanti o quanto altro si può ordinare dagli oltre 30 ristoranti aderenti - segnalati dell'apposita icona sul sito di Deliveroo - riceveranno gratuitamente in regalo #ilparadossodinapoleone di Carlo F. De Filippis. Ambientato a Torino, il romanzo narra le vicende di Salvatore Vivacqua, commissario di polizia alle prese con un oscuro caso di omicidio che vede coinvolto un affermato artista hippie. Un susseguirsi di inseguimenti, disperate cacce all’uomo ed incalzanti colpi di scena che lasceranno col fiato sospeso il lettore sino alla fine. Una nuova storia da assaporare ed un avvincente puzzle da ricomporre, accompagnato dal gusto dei piatti migliori della città comodamente a casa tua.

3

Ancora una volta sarà possibile rivivere in vicoli, uffici, bar, librerie, osterie, musei le avventure vissute il 16 giugno 1904 dai protagonisti dell’ #Ulisse di #JamesJoyce: si celebra oggi il #Bloomsday. Si tratta della rievocazione degli eventi raccontati nel libro più famoso dello scrittore irlandese, che si svolgono in una sola giornata a Dublino. Il nome della festa viene dal cognome del protagonista del romanzo, Leopold Bloom.

2

"Lei lo lasciò finire, grattandogli la testa con i polpastrelli delle dita, e senza che lui le avesse rivelato che stava piangendo d'amore, lei riconobbe immediatamente il pianto più antico della storia dell'uomo." Oggi è una data davvero speciale: Sono 90 anni dalla nascita di Gabriel García Márquez e 50 anni dalla pubblicazione di Cent’anni di solitudine.

8

Che cosa ha ispirato il tuo romanzo? @clareswatman: Una storia che ho letto tempo fa, su una donna che si è svegliata il giorno dopo un’emorragia cerebrale pensando di avere di nuovo 17 anni. Mi ha fatto pensare cosa succederebbe se potessimo tornare indietro, a quell’età per esempio, e avessimo la possibilità di fare le cose in un altro modo – la storia di #primachesiadomani viene da qui.

3

#Repost @mr.righetto (@get_repost) ・・・ Da domani in libreria, ma qualcuno già lo sta leggendo in anteprima! #lanimadellafrontiera

0
Next »