Fever_Allert Photos on Instagram

See related and similar tags

@nicole.ig

Anthony Van Dick • The shepherd (1628) una piccola opera e forse sconosciuta rispetto a quelle decisamente più note dell’artista di origine fiamminga.. ha dipinto moltissimo in terra inglese ma ha anche girato tantissimo l’Europa, in particolare l’Italia, come era consuetudine al tempo. Notevole direi è l’influsso di Tiziano in quest’opera... pensate che di questo artista Van Dyck aveva realizzato spesso schizzi delle sue opere: oggi se ne contano più di duecento. #Anthonyvandyck #wallacecollection #beniculturali30 #finestrasullarte #total_art_gallery #total_art #artemondo #arte_mondo #artemondo_ #art_planet_pics #endlessartlover #total_statues #talking_statues #amazing_shots_arte #gw_arte #art_photogruop #fever_allert

0
@nicole.ig

Leggendo informazioni sul King Cophetua and the Beggar Maid di Edward Burne-Jones... “This work was based on Alfred Tennyson’s poem ‘The Beggar Maid’. King Cophetua of Ethiopia falls in love with Penelophon, a young woman he sees begging for money. They marry, and she becomes Queen. This work was considered Burne-Jones’s greatest achievement. Critics praised it for its technical skill and for the message that love is more important than wealth and power. Through this painting and its reproduction as a print, Burne-Jones became seen in Europe as the most important symbolist painter of his generation.” #burnejones #tatebritain #beniculturali30 #finestrasullarte #total_art_gallery #total_art #artemondo #arte_mondo #artemondo_ #art_planet_pics #endlessartlover #total_statues #talking_statues #amazing_shots_arte #gw_arte #art_photogruop #fever_allert #art #canvas #britishpainter #britishart #londonart #artistsoninstagram #storiadellarte #arthistory

0
@nicole.ig

Thomas Gainsborough • The painter’s daughters chasing a Butterfly 1756 La piccola Margaret con una mano insegue una farfalla e con l’altra si stringe alla sorella più grande, Maria: la prima rappresenta la fragilità, la seconda apprensione e maturità. #beniculturali30 #finestrasullarte #total_art_gallery #total_art #artemondo #arte_mondo #artemondo_ #art_planet_pics #endlessartlover #total_statues #talking_statues #amazing_shots_arte #gw_arte #art_photogruop #fever_allert #nationalgallery #londonart #thomasgainsborough #art #artistic #painter #painting #oil

0
@nicole.ig

Boy bitten by a lizard • Caravaggio Nella copia di Londra (ce ne sono almeno 4, di cui l’altra autentica conservata a Firenze presso la fondazione Longhi) Caravaggio mostra, come in un "fotogramma", la raffigurazione di una reazione all'orrore che un giovane prova di fronte al morso di un ramarro sbucato dai fiori e frutti. Evidente è l'interesse che in questo periodo il pittore nutre per la rappresentazione dei moti dell'animo - i cosiddetti "affetti"- che gli veniva direttamente dallo studio (probabilmente già iniziato in Lombardia) dell'opera di Leonardo Da Vinci. Il riferimento sembra essere proprio al piacere e alle pene d'amore, come la scelta del modello effeminato, con una rosa tra i capelli e la spalla destra scoperta sembrerebbero suggerire. Le ciliegie appaiate sarebbero, infatti, un simbolo sessuale, così come il gelsomino bianco alluderebbe al desiderio, mentre la rosa fra i capelli del giovane effeminato sarebbe un riferimento all'amore. Il dipinto risentirebbe, dunque, del clima culturale ed edonistico che si respirava a Palazzo Madama alla corte del cardinale Francesco Maria del Monte, che amava festini con ragazzi effeminati, vestiti all'antica, che si esibivano in rappresentazioni teatrali e musicali. Anche il ramarro e la morsicatura sono stati oggetto di molteplici letture allegoriche, talvolta piuttosto ardite e scientificamente poco motivate. #beniculturali30 #finestrasullarte #total_art_gallery #total_art #artemondo #arte_mondo #artemondo_ #art_planet_pics #endlessartlover #total_statues #talking_statues #amazing_shots_arte #gw_arte #art_photogruop #fever_allert #nationalgallery #londonart #caravaggio #art #artistic #painter #painting #oil

2
@nicole.ig

Guido Reni • Susanna e I vecchioni. Devo dire che dopo aver visto il primo di Artemisia Gentileschi, il tema riproposto nelle varie versioni è palesemente riconoscibile. Il soggetto di Susanna e i vecchioni è, tra gli episodi dell'Antico Testamento, uno dei più frequentemente rappresentati, specialmente nel XVI e XVII secolo. L'episodio al quale si riferisce l'opera è narrato nel Libro di Daniele: la casta Susanna, sorpresa al bagno da due anziani signori che frequentavano la casa del marito, è sottoposta a ricatto sessuale: o acconsentirà di sottostare ai loro appetiti o i due diranno al marito di averla sorpresa con un giovane amante. Susanna accetta l'umiliazione di una ingiusta accusa; sarà Daniele a smascherare la menzogna dei due laidi anziani. La rappresentazione di Susanna sorpresa ignuda dai vecchioni ha apparentemente intenti moralistici, ma è spesso un pretesto per soddisfare la "pruderie" di committenti che si compiacciono di soggetti di nudo femminile. riconoscibile, seppur in vesti diverse. #beniculturali30 #finestrasullarte #total_art_gallery #total_art #artemondo #arte_mondo #artemondo_ #art_planet_pics #endlessartlover #total_statues #talking_statues #amazing_shots_arte #gw_arte #art_photogruop #fever_allert #nationalgallery #guidoreni

0
@nicole.ig

Rembrandt • Bearded Man with a Beret Realizzato intorno al 1650, faceva parte di un gruppo di studio di ritratti rappresentanti non una singola identità, ma una categoria di persone, sa ricondursi ad uno studio di diverse tipologie di personaggi che il pittore aveva ritratto, probabilmente per via della loro particolare espressione facciale. Il suo titolo era prima “A Jewish Rabbi” attribuitogli forse per via della barba, capello e vestiario e collegato a ricollegandolo ad altre opere dell’artista. #beniculturali30 #finestrasullarte #total_art_gallery #total_art #artemondo #arte_mondo #artemondo_ #art_planet_pics #endlessartlover #total_statues #talking_statues #amazing_shots_arte #gw_arte #art_photogruop #fever_allert #nationalgallery #londonart

2
@nicole.ig

Titian • The Virgin Mary sucking the Infant Christ #nationalgallery originariamente questo dipinto doveva portare il nome di La madre e il figlio, ma a quel tempo si sapeva bene che non erano le madri ad allattare i propri figli, bensì delle nutrici e quasi sicuramente il tema più appropriato da ricondurvi sarebbe stato quello della vergine col bambino. La vergine volge lo sguardo verso il bambino che allatta ed è avvolto da un panno bianco. Vediamo poco del suo viso ma emergono solo i suoi capelli castani e la sua guancia arrossita, rosso che richiama il velo marrone della tenda posta a lato della vergine. L’attenzione cade subito sulle dita della madonna e sull’espressione di tenerezza che è sul suo viso #beniculturali30 #finestrasullarte #total_art_gallery #total_art #artemondo #arte_mondo #artemondo_ #art_planet_pics #endlessartlover #total_statues #talking_statues #amazing_shots_arte #gw_arte #art_photogruop #fever_allert

0
@nicole.ig

Correggio • The school of love 💕 Insieme alla Venere, Cupido e un satiro oggi al Louvre, quest'opera si trovava nel secondo Cinquecento nella collezione privata del nobile mantovano Nicola Maffei. È molto probabile che uno dei membri della famiglia Maffei avesse commissionato i due dipinti che giunsero poi, entro il primo Seicento, presso la famiglia Gonzaga, con cui i Maffei erano in stretti rapporti. Nel 1628 il dipinto lasciò l'Italia per entrare nelle collezioni di Carlo I d'Inghilterra. Il dipinto ha una valenza simbolica di compiacimento culturale, riferibile al clima umanistico italiano, da tempo impegnato nella dialettica sulle valenze umane e spirituali dell'amore. La tesi concettuale parte dal piccolo Eros-Cupido, posto al centro, quale fanciullo capace di colpire con le sue frecce qualunque persona e di accendere in essa un'irrefrenabile passione amorosa, spesso causa di negative conseguenze. La madre allora, nella sua prima natura di Venere celeste, divina, intelligente, provvidente, che deve altresì temperarlo e indirizzarlo al bene. Ella è ben conscia della irragionevolezza del piccolo figlio, dotato di poteri travolgenti, e decide di passare dalla tradizionale punizione post factum all'educazione preventiva. Ha scelto Mercurio come insegnante, in quanto dio onnipresente, alato, portatore dei voleri di Zeus, astuto conoscitore di ogni cosa. Venere alata, con le piume azzurre, ha tolto l'arco dalle mani di Eros e trattiene il figlioletto presso il maestro. La sua nudità è totale, magnificente, uscita dal manto purpureo; Mercurio introduce il dio-bambino alla lettura dei precetti che devono ordinare i sentimenti, ma Cupido tentenna, tra diligenza ed impazienza, dondolandosi sulle piccole gambe, già pronte all'infantile svicolarsi. (Fonte: Wikipedia) #beniculturali30 #finestrasullarte #total_art_gallery #total_art #artemondo #arte_mondo #artemondo_ #art_planet_pics #endlessartlover #total_statues #talking_statues #amazing_shots_arte #gw_arte #art_photogruop #fever_allert #correggio #nationalgallery

0
@nicole.ig

L’allegoria del trionfo di Venere è uno tra i più raffinati capolavori del manierismo italiano. Realizzato da Agnolo #Bronzino intorno al 1540, il dipinto venne inviato come regalo di Cosimo I de' Medici al re Francesco I di Francia, ed era quindi un oggetto politico: il neonato Ducato di Toscana era in cerca di alleanze strategiche per evitare di venire fagocitato dal grande impero di Carlo V. Per questo cercava di ingraziarsi la Francia inviando preziosi doni come questo. Nell'Ottocento la sensualità erotica del dipinto destava imbarazzo: per questo il pube di Venere fu coperto da un panno giallo e le natiche di Cupido da un ramo di mirto, tolti solo successivamente durante un restauro novecentesco. Essendo un quadro prodotto da una élite a beneficio di un'altra élite, il soggetto, suggerito sicuramente da qualche personaggio erudito della corte medicea è molto sensuale ma anche freddo, quasi marmoreo, sublimemente idealizzato. (Fonte: Wikipedia) #beniculturali30 #finestrasullarte #total_art_gallery #total_art #artemondo #arte_mondo #artemondo_ #art_planet_pics #endlessartlover #total_statues #talking_statues #amazing_shots_arte #gw_arte #art_photogruop #fever_allert #nationalgallery #londonart

1
@nicole.ig

Una giovane coppia si siede sull'erba in una radura ombrosa. I capelli della donna non sono legati e il suo vestito è sollevato per rivelare il seno e la gamba. In una mano tiene un immaginario strumento musicale con quattro canne attaccate, con l'altra o trattiene il suo amante o lo incoraggia a spostare il mantello cremisi in grembo. La sua semplice veste, che rivela i muscoli annodati del braccio e del busto, è legata con una treccia intorno alla vita. La coppia guarda verso un cupido alato nudo che le incorona con una corona. Una botte d'acqua di legno si trova accanto alla coscia dell'uomo e un semplice strumento di legno poggia sopra di esso. Il tema del dipinto è incerto: gli strumenti musicali e l'ambientazione suggeriscono che questa potrebbe essere una scena pastorale di un pastore e del suo amore, ma i vestiti della donna non sono né semplici né rurali. La sua chemise (un semplice indumento indossato vicino alla pelle per proteggere i vestiti) è di un buon lino e il suo abito è realizzato in seta a motivi elaborati. Il suo mantello, probabilmente di velluto di seta, è cremisi -un colore costoso. (Continua nei commenti) #PaoloBardone #nationalgallery #beniculturali30 #finestrasullarte #total_art_gallery #total_art #artemondo #arte_mondo #artemondo_ #art_planet_pics #endlessartlover #total_statues #talking_statues #amazing_shots_arte #gw_arte #art_photogruop #fever_allert

1
@nicole.ig

La famiglia di Dario ai piedi di Alessandro è forse il dipinto più noto di Paolo Veronese, se non sicuramente il più “prezioso” come venne definito all’epoca da John Ruskin, quando la National Gallery lo acquistò nel 1857 dalla famiglia Pisani per ben 13000 scudi. La tela ritrae l’episodio in cui Sisigambi, la madre di Dario III, re dei Persiani sconfitto da #AlessandroMagno si inginocchiò davanti ad Efestione e non al cospetto di Alessandro, avendo confuso il primo con questi. Alessandro sarebbe l’uomo in rosso, mentre il suo amico d’infanzia sarebbe ritratto in vesti armate a L’episodio storico viene inserito all’interno di una cornice palladiana sicuramente più d’effetto di una tenda d’accampamento, dove si sarebbe svolto l’episodio secondo gli storici; i costumi dei personaggi sono inoltre caratteristici della moda veneziana del #Cinquecento #beniculturali30 #finestrasullarte #total_art_gallery #total_art #artemondo #arte_mondo #artemondo_ #art_planet_pics #endlessartlover #total_statues #talking_statues #amazing_shots_arte #gw_arte #art_photogruop #fever_allert #tesori_inglesi #museilondinesi #nationalportraitgallery #london #londonart

1