lasecondadolescenza on Instagram

Lasecondadolescenza

Pagina deparkerizzata 🍷 #vinonaturale #organicwine #vinvivant #storytelling 🍷

https://www.lasecondadolescenza.it/2018/12/07/la-terra-trema-2018/ Similar users See full size profile picture

Report inappropriate content

@lasecondadolescenza photos and videos

Guido è un ragazzo diretto e simpatico, arriva dal traffico in scooter per parlarmi del suo vino con l'entusiasmo e la voglia di fare bene che mi piace. La sua vigna è un pezzetto di terra sulle colline di San Ginesio, in provincia di Macerata, tradizionalmente vocate alla viticultura. Ora Guido vive lontano, ma un legame profondo lo lega a quei borghi e a quella terra. Tutto è cominciato da un torchio di legno e dalla tenacia di Valerio Lucarelli, era il 1791. Da allora sono passate ben sei generazioni di vignaioli Lucarelli che con passione hanno proseguito il sogno del fondatore e hanno fatto di quel torchio il loro manifesto. Oggi Cantina Valerio Lucarelli produce un vino artigianale, minimi gli interventi in vigna e ancora meno quelli in cantina. Lenós, torchio in greco, è un blend di San Giovese e di un autoctono minore, la Vernaccia Nera, parente lontano del Cannonau e del Tai rosso, quasi scomparsa durante gli anni '60. Dopo la lavorazione dei soli grappoli migliori, selezionati a mano, Lenós affina, senza fretta, in barrique di secondo e terzo passaggio. Il calice restituisce tutto il profumo carico e complesso di un vino vivo a cui è stato dato tempo di esprimersi. Questi profumi accompagnano un sorso incredibilmente fresco, ma affatto semplice. Un vino sfaccettato, scattante, pepato, dal finale lungo e intrigante. Un vino allegro e sincero, come Guido, che già si perde nel traffico milanese. . . . #wine #vino #winelover #winetasting #winetime #instawine #winery #redwine #vinho #winelovers #vin #wineporn #wineoclock #winestagram #wines #vineyard #wino #winegeek #sangiovese #winecountry #wein #vernaccianera #cantinalucarelli #marche #terroirmarche #macerata #vinovero #vinovivo #vinorosso at Milan, Italy

16

"La Terra Trema infatti, ancor prima di essere un evento dedicato al vino, è un’azione politica di resistenza. Resistenza alla globalizzazione e a un certo modo di intendere il vino che hanno devastato non solo l’economia“contadina”, ma anche i suoi paesaggi. La Terra Trema è un tentativo di salvare il Territorio, di cercare di costruire nuove forme di società e di economia, partendo dal vino." . Domenica scorsa siamo stati al La Terra Trema, la fiera più feroce e anarchica nel panorama naturale italiano. Chi si fosse perso i nostri assaggi trova il link in bio! . . #naturalwine #vinoferoce #leoncavallo #terratrema #wine #vinovivo #sundaywine #letturedomenicali #vinonaturale #organic #noglobal #notav #latour #biologico #laterrabuona #vinolibero #vin #vino #revolution #winegeek #winenote at Leoncavallo Spazio Pubblico Autogestito

51

Avete presente quando, durante il sonno, sogniamo di cadere? Ho avvertito quella stessa sensazione di spaesamento e straniamento cognitivo quando mi è stato proposto questo vino, Pinot Nero in purezza, a 1100 metri sull’Etna. Non ci potevo credere. Ma poi è bastato assaggiarlo perché i pezzi di un puzzle a me sconosciuto si ricomponessero in modo autonomo in una semplice nitida e bellissima immagine, il vino buono.Vorrei usare molti più aggettivi per descrivervi questo vino, ma ripensando alla degustazione ho realizzato come fosse proprio il fondersi di diverse sensazioni - il profumo, il frutto, un tannino legnoso poco invadente - a creare quel calice e come l’estrapolarle singolarmente non avrebbe aggiunto nulla all’autentica definizione di vino buono, molto buono. . Ho sentito dire che nella vita dobbiamo imparare a disimparare. Dobbiamo allontanarci da quanto già stabilito per noi da altri ed iniziare a scrivere ognuno la propria storia. Un teorema forse, come il nome di questo vino appunto, Tiurema, che è in sé pensiero anarchico, follia giovanile e passione instancabile. Un assaggio che insegna a prendere le distanze dai propri pregiudizi e ringrazio tanto Nunzio Puglisi per avermelo fatto capire. . . . #wine #vino #winelover #winetasting #winetime #instawine #winery #redwine #vinho #winelovers #vin #wineporn #wineoclock #winestagram #wines #vineyard #wino #winegeek #sicilywine #sicily #fivi #enotrio #pinotnero #teorema #vinovero #bio #organicwine at Milan, Italy

44

In Umbria, il sogno di un giovane enologo. A Castello delle Forme, vicino a Perugia, dal 2015 Alessandro Lanterna si occupa del suo progetto di viticoltura indipendente su appena 2 ettari e mezzo vitati 21anni orsono. Accanto ai grandi autoctoni come Trebbiano Procanico,  Grechetto e Sangiovese,  trovano spazio anche chardonnay e cabernet sauvignon. I vini di Cantina Bettalunga colpiscono per la loro disarmante onestà. Nel berli, si sente tutta l'uva integra che arriva in cantina. Si sente il rispetto di sole lavorazioni artigianali e delicate. Si sente l'anima umbra, prima scorbutica, dopo, con il tempo, schiva e garbata. Una delle mie più belle scoperte alla VII edizione della Fivi e per questo io mi sono portata a casa una bottiglia di Povento. Il nome rimanda alla vigna, in dialetto perugino infatti significa poco vento, come quello che accarezza i filari riparati di questo Trebbiano. Vinificato con il solo mosto fiore, la parte più nobile del succo d'uva, al primo sorso il vino si presenta perfettamente pulito, intenso e persistente, come piace a me! Fidatevi, ne sentiremo parlare! . . . #umbria #umbriawine #wine #vino #winelover #winetasting #winetime #instawine #winery #vinho #winelovers #vin #fivi #trebbiano #procanico #grechetto #chardonnay #wineporn #wineoclock #winestagram #wines #vineyard #wino #winegeek #whitewine #winecountry #wein #vinoumbro #friday #fridaywine at Milan, Italy

54

Una bollicina piena, viva, allegra e intensa per questo spumante da suolo vulcanico. Quale vulcano? L'Etna ovviamente, il signore dei vulcani. Marchese delle Saline è il giovane progetto di Giacomo e fratelli che hanno scelto di ridare vita alla passione del nonno, vignaiolo in terra trapanese. E per farlo hanno scelto proprio l'Etna, un terroir da fascino unico. Un terreno che, se lavorato con rispetto, sa dare un'impronta inimitabile alle uve. Proprio come per questo metodo charmat di solo Catarratto. Un sorso intrigante, sapido e morbido con una bella acidità che lascia un bellissimo finale amaro che chiama una beva lampo, la mia preferita. Un calice che mi piacerebbe far degustare alla cieca perché la definizione Extra Dry potrebbe fuorviare, invece è un vino asciutto, verticale ma anche straordinariamente coccoloso. . . . #etna #sicilia #marchesedellesaline #charmat #calice #vino #spumante #extradry #wine #catarratto #organic #newwine #saturdaywine #sicilywine #sicily #winegeek #winelover #winemw #winegirl #whitewine #bubbles #sparkling #vinosiciliano at Milan, Italy

48

Io in Borgogna non ci sono mai stata, ma l’altra sera da Vinoir, Gianluca mi ha fatto fare un giro virtuale da quelle parti. Ecco due pinot neri naturali a confronto. Maison Guillot-Broux e Benoit Delorme. Cote de Challonnaise contro Cote de Maconnaise. La prima più a nord, non la più conosciuta in Borgogna e la seconda, poco più a sud, più vocata ai grandi Chablis grazie al terreno calcareo. Due vini eccezionali e diversi, tanto diversi. Il borgogna di Guillot-Broux è giovane, ancora vibrante. Il naturale si avverte poco e il vino appare elegante, verticale, tradizionale, buonissimo. Orgasme Culturel invece è il vino che prende i tuoi preconcetti e li butta via. E’ un pinot più “nordico” rispetto a Guillot-Broux, ma non per questo più asciutto, anzi, si rivela estremamente fruttato, sia al naso che in bocca. La naturalità è più accentuata e la grana del sorso è ruvida, ricca, densa, affascinante. Non chiedetemi quale ho preferito, perché la risposta sarà sempre che avrei preferito berne un terzo, o andare a prendere il primo treno per Dijion. . . . #pinot #pinotnoir #Borgogna #burgundy #vinonaturale #vinoir #naturalwine #organic #redwine #vinorosso #wine #vin #vinnaturel #vino #friyay #friday #welcomeweekend #dijion #france #vindefrance #frenchwine #winegeek #natural #wineme #instawine #wineporn at Vinoir

62

at Milan, Italy

103

Per questa domenica ho scelto una garganega, ma non una qualsiasi, quella dei ragazzi di @ilroccolodimonticelli. Silvia e Maurizio, dopo gli studi, hanno deciso di lanciarsi nell’avventura di rilanciare la piccola realtà vinicola di famiglia sulle colline vulcaniche veronesi. Giovani loro, ma non certo le loro vigne che superano i 50 anni d’età, e si sente. Naturale, pulito e diretto il loro approccio alla vinificazione: nessuna chimica in vigna, fermentazione spontanea, totale assenza di solfiti aggiunti, nessuna filtrazione. Alchimia perfetta per la migliore delle equazioni, quella tra uomo, terra e vino. Il tocco in più delle loro vinificazioni? Senza dubbio le lunghe macerazioni capaci di arricchire di colore innanzitutto, ma poi di corpo e aromi un calice dalla mineralità sferzante. L’anno scorso a @sorgentedelvino ho assaggiato anche il loro rifermentato in bottiglia Cinciallegra (un nome fantastico!), garganega e trebbiano di Soave. Un vino dinamico e divertente per chi come me va matto per i sur lie. Un unico difetto: ci sono solo 800 bottiglie in circolazione e fidatevi che finiranno in fretta. Spero di assaggiare presto le nuove annate! . . . #wine #roccolo #verona #veneto #vinoveneto #vinonaturale #vinnaturel #naturalwine #sorgentedelvino #roccolodimonticelli #vinovero #vinovivo #winegeek #winelover #winelife #saturadaywine #passione #territorio #garganega #winegirl #wineme #glassofwine #whitewine #orangewine #macerazione #umami at Milan, Italy

69

In una giornata di pausa infrasettimanale è importante dedicarsi una piccola coccola. Io l’ho fatto con questo meraviglioso abbinamento di pasticcini e Shalai, che non a caso in dialetto siciliano significa momento di intenso appagamento. Vi ricordate il mio racconto di Amanolibera? Shalai rappresenta la lavorazione più raffinata che @vinisola_winery fa del suo prezioso Zibibbo di Pantelleria. Un demi-sec millesimato al naso estremamente fruttato con sentori di arancia, limone e qualche erba aromatica sul finale. In bocca è morbido, avvolgente, ma irrobustito da un bello scheletro salino che rende il sorso davvero persistente. Ancora una volta per Vinisola, un vino elegante e profondamente territoriale capace di teletrasportare lontano dalla nebbia novembrina. . . . #vino #winelover #instawine #winetime #winerylover #vin #winetasting #wineporn #wineoclock #winelovers #winery #zibibbo #vinisola #passionforwine #wines #wein #winestagram #wino #winegeek #ilovewine #winelife #vinhos #whitewine #pantelleria #sicilia #sicilianwine #visitsicily at Milan, Italy

47

Ci sono vini che parlano all’anima.  Per me, uno di questi, è senza dubbio il trebbiano spoletino. Lontanissimo dal trebbiano toscano e abruzzese, lo spoletino è un vitigno da molti definito ancestrale. Coltivato da sempre nelle terre tra Spoleto e Montefalco, infatti, lo si faceva addirittura sviluppare su delle corde tirate tra gli olmi e gli aceri tipici del paesaggio. Un’uva dalla spiccata personalità, riconoscibile tra mille e per questo capace di conquistarsi un pezzetto di cuore e rimanerci per sempre. Questa volta ho assaggiato l’interpretazione di Antonelli San Marco, una delle cantine più rappresentative del comprensorio di Montefalco e che coltiva in biologico solo varietà della zona secondo metodologie tradizionali, tanto che le viti dello spoletino sono ancora maritate con gli aceri. Trebium si fa riconoscere dal primo sorso: al naso un vino complesso, in cui sul frutto prevalgono aromi unici, terrosi e vegetali, come di bosco, e poi legnosi e speziati, come da caminetto acceso. In bocca Trebium rivela una freschezza e una acidità eccezionali, perfettamente integrate a un bel corpo polposo anche grazie al sapiente passaggio in botte che in parte addomestica quella rusticità originale del vitigno. Un vino che sono felice di aver bevuto oggi, ma di cui credetemi vorrei avere altre bottiglie per vederne l’evoluzione perchè sicura possa essere strabiliante. . E voi avete un vino del cuore?💞💞 . . . #wine #vino #winelover #winetasting #winetime #instawine #winery #winesoul #vinho #winelovers #vin #wineporn #wineoclock #winestagram #wines #vineyard #wino #winegeek #whitewine #winecountry #wein #trebbiano #drink #trebbianospoletino #umbriawine #umbria #montefalco #organicwine #winegeek at Milan, Italy

104

A pochi passi più a Nord dal comune di Cupramontana, la contrada San Michele racchiude tutte le carte vincenti per i cru d’eccellenza. Terreno argilloso-calcareo, esposizione a Sud e 400 metri sul livello del mare (non troppo lontano) a garantire benefiche escursioni termiche tra il giorno e la notte. Ingredienti perfetti in cui i tre vignaioli della Marca di Sn Michele hanno creduto per questo Capovolto, un Verdicchio dei Castelli di Jesi in purezza, dalla grande eleganza. Un'azienda giovane la loro, nata dal sogno di ritornare alla terra e di lavorarla nel totale rispetto di suoi ritmi, con soli metodi artigianali. Una filosofia produttiva, che è filosofia di vita. Già dal primo sorso infatti Capovolto rivela tutta la sua territorialità, grazie all’uso dei soli lieviti indigeni e i bassi livelli di solforosa. Tantissimi fiori e frutta al naso si mescolano in un sorso pieno, avvolgente e complesso come solo l’uva lasciata libera di esprimersi può dare. Un vino così pulito, fresco e comunicativo che invoglia tremendamente a bersi in fretta la bottiglia. Per questo non vedo l’ora di assaggiare la loro riserva, affinata 9 mesi in botte grande! . . . . Grazie a Luana di @sakaposh__ per avermelo fatto scoprire! . . . #wine #vino #winelover #winetasting #winetime #instawine #winery #marche #terroirmarche #vinho #winelovers #vin #wineporn #wineoclock #winestagram #wines #vineyard #wino #winegeek #whitewine #vinobiologico #organicwine #winegeek #mondaywine #verdicchio #castellidijesi #fivi #lamarcadisanmichele at Turin, Italy

99

Avete mai sentito parlare del Canavese? Siamo a Nord di Torino, tra le provincie di Biella, Ivrea e Vercelli. Un territorio storicamente vocato all'attività agricola che a inizio 900 contava ben 12000 ettari vitati. Con l'avvento dell'industrializzazione nel secondo dopo guerra, sono stati in tanti a lasciare la campagna per iniziare a lavorare alla Olivetti soprattutto, che per anni fece la fortuna di questa terra. Ma proprio gli Olivetti stessi però investirono molto nella ristrutturazione di cantine e nell'acquisto di macchinari per le aziende vitivinicole canavesane, intravedendo in questo territorio grandi potenzialità che non andavano abbandonate. I filari sulle dolci colline esposte a sud-est, accarezzati dai venti valdostani, godono di un influsso mitigatore della Dora e della Stresa, come dei tanti laghi della zona. Il risultato sono uve di grande equilibrio e freschezza che meritano un posto di primo piano nel panorama piemontese. Come da tradizione, qui si vinificano soprattutto varietà rosse autoctone, come Nebbiolo, Freisa e Barbera insieme a qualche varietà bianca tra cui l'Erbaluce. Rolej è una di queste piccole ma notevoli realtà di queste parti. Nata un po' per gioco a Cavaglià, a poca distanza dal lago di Viverone, grazie ai primi riscontri positivi ricevuti, l'azienda si è irrobustita anno dopo anno sempre nel più rigoroso rispetto dei ritmi e dell’integrità dell’ambiente agricolo Il loro Canavese Rosso (Nebbiolo, Barbera e Cabernet) è un vino dalla grande piacevolezza, genuino e vinoso che mi ha riportato alle domeniche in famiglia con gli agnolotti e l'albese. Di grande impatto invece è il loro Erbaluce che più del Nebbiolo gode del terreno morenico su cui cresce. Un calice profumato, elegante, riconoscibile e molto persistente ne fanno un vino perfetto per l'aperitivo o per antipasti leggeri. Una bella zona il Canavese e che, se non conoscete, vi consiglio di scoprire di persona! . . . #wine #vino #winelover #winetasting #winetime #instawine #winery #redwine #vinho #winelovers #vin #wineporn #wineoclock #winestagram #wines #vineyard #wino #winegeek #nebbiolo #canavese #erbaluce #piemonte #piedmont #piedmontexcellence #piemonteturismo at Milan, Italy

73

Il terreno vulcanico è oggi uno dei pochissimi territori in cui la sabbiosità del terreno e i residui lavici rendono ostili le condizioni per la sopravvivenza della fillossera. Dal 2013, sul versante sud del Vesuvio, l’azienda Florami coltiva pochi ettari di Falanghina a piede franco, una scelta che si è rivelata vincente. Libera di affondare le sue radici, la loro vite racconta una tradizione antica e riporta in vita gusti caratteristici, impossibili da imitare. Florami opera nel totale rispetto della natura sia in vigna, grazie alle sole lavorazioni manuali, sia in cantina, dove il vino non viene influenzato da correzioni o filtrazioni. Indole è il loro unico vino, elegante e deciso, estremamente riconoscibile nei profumi e nella nota affumicata finale. Grazie anche alla macerazione prolungata sulle bucce, Indole è un vino complesso e strutturato che lascia presagire ottime potenzialità in invecchiamento. La 2017 è stata la loro primissima vendemmia e se queste sono le premesse sono sicura che sentiremo parlare a lungo di questo progetto. Sicuramente uno dei vini più interessanti che ho assaggiato ultimamente, complimenti @floramivini! . . . #wine #vino #winelover #winetasting #winetime #instawine #winery #vinho #winelovers #vin #wineporn #wineoclock #winestagram #wines #vineyard #wino #winegeek #whitewine #winecountry #wein #drink #winelife  #fillossera #falanghina #campania #vesuvio #vinovero #orangewine #trecase #winegeek at Milan, Italy

68

Pinot nero in Piemonte? Tutto vero!! Provatelo insieme alla barbera nel rosso di @bonzanovini... un rosso di compagnia, elegante e diretto, allegro come la sua etichetta...l'amico che tutti vorrebbero avere! . . . #wine #vino #winelover #winetasting #winetime #instawine #winery #redwine #vinho #winelovers #vin #drinkmilano #tipidahosteria #wineporn #wineoclock #bottiglieaperte2018 #winestagram #wines #vineyard #wino #winegeek #whitewine #winecountry #piemonte #piontevino #barbera #pinotnero at Milan, Italy

60

A volte ci si dimentica che il vino è fatto innanzitutto per essere bevuto. Questa Passerina è così: semplice, secca e diretta. Col tappo di vetro. #passerina #offida #vinobianco #limonata #marche #marchewine #centanni #montefioredellaso #ascolipiceno

80

Ecco perché la garganega è sempre una garanzia. Qui siamo fuori dalla sua zona d’elezione, lontani dal terreno vulcanico di Soave, eppure, Ombra del Capitano si rivela un bicchiere di carattere, nella sua semplicità. Un bianco molto fresco e estivo, dal corpo sottile e dal profumo interessante di fiori e agrumi. Un vino schietto, perfetto come aperitivo con una tartina o come accompagnamento di un pranzetto con amici prima di rituffarsi in mare. Un vino da bersi tutto d’un fiato, senza farsi troppe domande proprio come richiesto dall’etichetta stessa: “Bevi e Tasi”. E grazie ai solfiti bassissimi non sarà una di quelle bevute da maledire il giorno dopo con il cerchio alla testa! Eppure, Ombra, è anche un vino, per me, le cui origini sono avvolte da un velo di mistero. Prodotto sulla sponda veneta del Lago di Garda dall’azienda agricola Agrostem e in distribuzione per @meteri, nulla di più sono riuscita a scoprire sui vignaioli che lo lavorano e soprattutto sul disegnatore dell’etichetta che, devo ammettere, è stata la prima cosa a colpirmi nella scelta di questa bottiglia! Qualcuno di voi ne sa qualcosa di più? Chissà che questo post mi aiuti a trovare un po’ di risposte alle mie curiosità! . . . #garganega #ombradelcapitano #meteri #veneto #label #sunnerwine #mondaywine #rainy #wine #winelife #wineme #winenote #winelabel #winegeek #clues #whitewine #venetowine #tasting #winelife #naturalwine #winegirl #winelovers #instawine #wineporn at Milan, Italy

78

Vorrei dirvi che anche questo sabato me ne sto a spasso tra le vigne, ma non è così... ricordo però la natura e la libertà di questo bellissimo orizzonte toscano. Era questo agosto, tra i filari di sangiovese di @fattoriacastellina. E mi scappa un sorriso. . . . E voi, quale ricordo oggi vi sta facendo sorridere? . . . #vino #vigna #vineyard #relax #vermentino #sangiovese #chillout #toscana #winelovers #paesaggiotoscano #landscape #visit_tuscany #wine #winenote #wineme #memories #freedom #winery #winerylover #vinonaturale #biodinamica #toscana #vinoitaliano #passeggiata #winepassion at Fattoria Castellina

59

Un sauvignon dalla forte espressività mi ha fatto conoscere questa cantina altoatesina curata da tre generazioni dalla famiglia Plattner. Un colore caldo, invitante, profumi di prato e fiori, un corpo pieno e aromatico, ma verticalizzato da un’abbondante dose di mineralità. Questi gli ingredienti per un sorso persistente. Weingut in Der Eben, un maso nella conca di Bolzano con oltre 400 anni di storia, i cui 3 ettari di vigneto sono gestiti in regime biologico, da sempre. Con l’arrivo del figlio Urban, la gestione è virata sempre più verso la biodinamica per preservare al massimo l’algoritmo naturale che collega vignaiolo, uva e vino. Per lo stesso motivo, in cantina, le lavorazioni sono minime e nessuno dei loro vini viene né filtrato né chiarificato. Una cantina che ho appena iniziato a scoprire e di cui vorrei bere al più presto altri vini, tra cui quelli prodotti con vitigni antichi, autoctoni della zona, come la malvasia rossa. . . #vino #winelover #instawine #winetime #wine #vinho #vin #winetasting #wineporn #wineoclock #winelovers #winery #whitewine #wines #wein #sudtirol #sauvignon #winestagram #altoadige #wino #winegeek #ilovewine #winelife #vinhos #vinnatur #vinnaturel #vinonaturale #biodinamica #winegeek #winethursday at Milan, Italy

59
Next »