lasecondadolescenza on Instagram

Lasecondadolescenza

Wine served here. Have a glass! 🍷 #vinonaturale #organicwine #vinvivant #storytelling 🍷

http://www.lasecondadolescenza.it/ Similar users

Report inappropriate content

Similar users

@joaniemetivier
Joanie Métivier 🍷
@vinoperpassione
VinoperPassione
@wine_advocate
Robert Parker Wine Advocate
@winestreaming
Cantina Social Winestreaming

La Toscana è una terra incredibile, e lo è non solo per tutte le meraviglie che tutti conosciamo, ma soprattutto per la capacità di celare incredibili segreti. E parlando di vino questi segreti potrebbero non finire mai. Pensate al Chianti Montalbano a Est di Firenze. Lo conoscete? Una striscia di campagna che non ha nulla da spartire con il Chianti Classico data la sabbia e l’arenaria che ne formano il terreno e l’abbondante macchia mediterranea con i suoi boschi di lecci che vi cresce. Qui il mare non è vicino, non più quantomeno, ma ha lasciato profondi segni del suo passaggio preistorico. Inutile dire che quindi le uve cresciute ai piedi del Montalbano raccolgono tutte le particolarità di questo territorio dando vita a vini originali, dai profumi incredibilmente intensi. @fattoriacastellina lavora questa terra da oltre 50 anni e da 20 si è convertita a una agricoltura biodinamica. Quanto di meglio per esaltare nei vini l’unicità di questo microcosmo. Solare è il loro Vermentino, macerato 4 giorni e poi lasciato affinare in rovere per un paio di mesi fino a completare poi la maturazione in cemento. Nel bicchiere gli aromi che sprigiona sono stupefacenti, un tuffo nella macchia mediterranea: rosmarino, ginestra e corbezzolo. In bocca il corpo è pieno, avvolgente, acido e salato sul finale. Un vino goliardicamente brusco a tratti (per questo l’ho adorato), davvero buono perché capace di parlare della sua terra, di raccontarne i segreti e di affascinare anche a kilometri di distanza. E questo per me non ha prezzo. . . . #fattoriacastellina #biodynamic #organic #tuscany #florence #visit_tuscany #lovecountry #countryside #vin #vino #vermentino #vinonaturale #thankyou #lovetuscany #summer #mysummer #winegirl #instawine #winetime #winegeek #whitewine #vinovero #adessolosapete at Capraia e Limite

50

Avete presente i quattro ragazzi con la chitarra e un pianoforte sulla spalla? Nel caso di Closeries des Moussis, i ragazzi sono due, ragazze per la precisione, con un cavallo di nome Jumpa e sulle loro spalle portano la gestione di una vigna ad Arsac, sulla sponda ovest della Gironda. Poco più di un fazzoletto di terra il loro, ma grazie all’elevata sabbiosità, in una sua porzione ancora sopravvivono viti pre-filosseriche di oltre 150 anni. Per loro scelta gli interventi, sia in vigna che in cantina, sono quasi nulli e al vino è lasciato tutto il tempo di riposare di cui ha bisogno, così ogni annata diventa speciale a suo modo. Grazie al fiuto di @labronic_mike questa bottiglia di Haut-Medoc 2015 è capitata nelle mie mani ed è stato amore a prima vista. il blend è un tradizionale 70% Cabernet Sauvignon, 20% Merlot e il resto Cabernet Franc. Il colore è un bellissimo rosso purpureo, vivo e pulsante. Il naso all’inizio è un po’ irruente e alcune note animali coprono i sentori di piccolo frutto rosso che però, già solo dopo pochi minuti, ti conquista. In bocca la ciliegia e il ribes la fanno da padrone in un sorso pieno, dal tannino velluto e dal finale leggermente affumicato. Un vino morbido ed elegante certo, come vuole la denominazione, ma che non perde mai una certa ruvidità che lo rende diverso ed è poi il motivo per cui mi ha così convinto. Non sarà facile trovare altre bottiglie in Italia vista la micro-produzione, ma se vi dovesse capitare provatelo! . . . #wine #vino #medoc #bordeaux #vinrouge #redwine #tannino #tasting #winegeek #winelife #winegirl #biodinamica #vinfrancais #france #arsac #vinvivant #vinovero #bio #organicwine #naturalwine #winesunday #memories at Milan, Italy

72

Fattoria Castellina è un micro cosmo matriarcale dove la natura è dea sovrana assoluta. Qui sono il sole, gli alberi, il vento, le api a stabilire ogni regola. Elisabetta e Eleonora sono dolci e gentili ancelle di questo tempio in costante movimento ordinato ogni foglia, ogni sasso, ogni grillo, nulla è lasciato al caso ma ne fa parte in un ordine che ci è ignoto, ma ci affascina. Un equilibrio pacifico e dinamico perché dato dall'incessante lavorio di migliaia di forme di vita. Così la cosa più facile è fermarsi, guardare l'orizzonte, e sentirti, per una volta, al posto giusto. Felice di essere comandato dalle uniche forze che contano. . . . #toscana #visit_tuscany #montalbano #etrusco #natura #biodinamico #nature #naturalwine #relax #vitavera #calm #holiday #summersun #sun #light at Fattoria Castellina

35

Vignaioli del Tortonese, cantina sociale di Tortona, rappresenta una nuova generazione di cantina sociale in Italia, attenta al territorio, al biologico, alla qualità. Fondata nel 1931, oggi porta avanti con cura capillare la produzione vinicola di oltre 200 produttori per un totale di 300 ettari vitati. Principe indiscusso della loro produzione è il Timorasso, vino unico nel panorama italiano. Varietà quasi scomparsa fino a una decina di anni fa, oggi rappresenta una dei vitigni a bacca bianca più promettenti in Italia, soprattutto per il suo elevato grado alcolico e la consistente acidità che gli consentono invecchiamenti audaci per un vino bianco. Io Sono rappresenta un’interpretazione onesta e diretta di questo vitigno dalle molte sfaccettature, i profumi sono intensi e persistenti e il grado alcolico importante risultano ben bilanciato in un corpo morbido e persistente. Il prezzo infine è davvero incredibile, rendendo così possibile a molti approcciarsi a questo vitigno d’élite e al mondo del vino in generale. Ho approfondito l’argomento nel mio blog (link in bio🔝). E voi cosa ne pensate delle cantine sociali in Italia? . . . #wine #vino #winelover #winetasting #winetime #instawine #winery #biowine #vinho #winelovers #vin #wineporn #wineoclock #winestagram #wines #vineyard #wino #winegeek #whitewine #winecountry #wein #champagne #drink #winelife #timorasso #piedmont #tortona #derthona #piedmontexcellence at Tortona

60

Ieri @cor_vino mi ha detto di avere in programma per il fine settimana un giro in Valtellina, la terra del nebbiolo alpino. E come un deja-vù mi è tornata in mente questa etichetta bevuta ormai qualche mese fa in una delle mie enoteche del cuore, @vino_milano : Il Nebbiolo base dell’azienda i Dirupi, a Ponte di Valtellina, lungo la scenografica strada dei terrazzamenti. Due ragazzi giovani e intraprendenti, Faso e Birba, a prendersi cura dei loro ripidissimi micro-appezzamenti, dai 400 fino ad oltre i 600 metri di altitudine. Le uve per questo Olè, provenienti da diverse vigne adiacenti, sono vinificate in maniera snella e non invasiva (10-12 giorni di macerazione e 6 mesi di affinamento in acciaio) per restituire un vino che è l’apoteosi della croccantezza. Non si può usare croccante per un vino? Allora, una sera d’estate, bevete un calice di Olè, magari un paio di gradi sotto la temperatura di servizio, e poi potreste ricredervi. Croccante perché letteralmente scrocchia con i suoi sapori e aromi taglienti al naso e in bocca. Un nebbiolo giustamente dal corpo più esile dei classici piemontesi, forse assimilabile ad alcuni gusti dell’Alto Piemonte, con un tannino ben presente, ma integrato nel frutto rosso piccolo che accompagna tutto il sorso. Fresco, ma non banale. Come quando si mangia un acino d’uva e lo si schiaccia contro il palato, esplosivo direi. Provare per credere! . . . #wine #vino #winelover #winetasting #winetime #instawine #winery #redwine #vinho #winelovers #vin #wineporn #wineoclock #winestagram #wines #vineyard #wino #winegeek #viticolturaeroica #valtellina #sondrio #idirupi #vinomilano   #vinodestate #nebbiolo #calicedivino #ole #summervibes #summer #winesaturday at Milan, Italy

57

Nelle Marche esiste una riserva tutta particolare, quella del Bordò. Un manipolo di produttori, in primis Marco Casolanetti di Oasi degli Angeli, si adoperano nel recupero di questo vitigno che altro non è che Grenache. Ogni luogo infatti, con la sua tradizione, ne ha plasmato il nome, come in questo caso, dove leggenda e verità di mescolano nello spiegarne l’origine. Il quarto vitigno al mondo per superficie vitata, che sulle morbide colline picene, si è trasformato, grazie a una mutazione semale, in un biotipo unico. Sicuramente i numeri della produzione inducono subito a pensare a un fenomeno di nicchia, a una ricerca ostentata di qualcosa di diverso dai classici autoctoni marchigiani, ma in realtà in queste zone il Bordó, negli anni del boom economico, rappresentava una delle varietà più diffuse, poi finita in disuso. E i vini da Bordò, tutti di alta qualità e fascia di prezzo, non sono certo relegabili a un ruolo di comparsa nel panorama italiano, anche se ancora in attesa di una loro denominazione. L’azienda biologica @clara_marcelli con il suo Ruggine, restituisce al vitigno un’interpretazione di straordinario carattere e spessore, dopo due anni in barrique. Al naso una nota ferrosa ed ematica forse spiega da dove sia nata l’idea del nome in etichetta, ma è solo un accenno che poi si apre in un bouquet complesso appassito, frutta matura e macchia mediterranea. Il gusto è appagante e ricco come anticipato da profumi, ma non eccessivamente carico, anzi, riesce a mantenere una certa freschezza e una spalla acida finale che invoglia. Indubbiamente maestria ed eleganza la fanno da padrone in un vino che spicca per la sua anarchica indipendenza da gusti già sentiti. . . . #wine #vino #winelover #winetasting #winetime #instawine #winery #redwine #vinho #winelovers #vin #wineporn #wineoclock #winestagram #wines #vineyard #wino #winegeek #whitewine #winecountry #wein #champagne #drink #winelife #marche #marchewine #claramarcelli #viniveri at Cerea

67

Per chi si fosse incuriosito alla storia del vitigno Nosiola, autoctono recuperato in Trentino, questa 2014 di Vilar è stata una delle migliori che io abbia avuto la fortuna di bere. Micro-azienda in Val Lagarina, a Sasso di Nogaredo, gestita da Luigi Spagnolli. Storia di un pentimento la sua, verso un modo “globalizzato” di fare vino. Da qualche anno invece, insieme agli amici vignaioli del consorzio i Dolomitici (quelli del Perciso, ricordate?), ha iniziato un importante progetto di cura e sperimentazione per salvaguardare il territorio e produrre grandi vini di qualità. Lavorare con la terra vuol dire imparare da essa e con umiltà bisogna abbassarsi ad ascoltarla. Non un vino facile il suo, profumi floreali iniziali, poi qualche pianta aromatica e infine una punta balsamica. Un sorso pieno, aromatico, con l’inconfondibile nocciola sottile da cui deriva il nome. Un vino che non puoi bere in pochi minuti, ma che ti invita a sederti e a provare ad ascoltare la terra, le montagne. . . . #wine #vino #winelover #winetasting #winetime #instawine #winery #organicwine #vinho #dolomiti #winelovers #vin #wineporn #wineoclock #winestagram #wines #vineyard #wino #winegeek #whitewine #winecountry #wein #nosiola #viniveri #trentino at Lignano Pineta

67

Stanlio e Olio, Watson e Sherlock Holmes, Lennon e McCartney, John Belushi e Dan Aykroyd, tutte coppie che solo grazie alla loro unione hanno lasciato il segno. E così è anche nel mondo del vino, Pojer e Sandri ad esempio. Il primo aveva appena ereditato circa due ettari di vigneto, il secondo si era di recente diplomato enologo alla scuola di San Michele all’Adige quando, nel 1975, fondano quello che oggi è una delle cantine di maggior prestigio in Trentino, tra la valle dell’Adige e la Valle di Cembra. Oggi l’azienda si estende su vari appezzamenti per un totale di 33 ettari dai 250 ai 750 mt di altitudine, dedicati principalmente a grandi vitigni internazionali che qui trovano una della più eleganti espressioni in Italia, come Pinot Nero e Chardonnay. Se però vi è mai capitato di sentir parlare di Nosiola, una varietà autoctona quasi scomparsa, beh è sempre loro il merito di averla salvata, seguendo le orme di Giuseppe Fanti. Sperimentatori, viaggiatori, grandi innovatori. Questo sono @pojeresandri, e come da ogni grande coppia ci può aspettare di tutto, come l’ultima “invenzione” di quest’estate: Zero - Infinito. Un solaris (varietà piwi resistente) ancestrale cresciuto a Grumes, 800-900 metri in vigneti ripidissimi e terreno vulcanico. Zero come zero chimica, zero in campagna e zero in cantina. Devo aggiungere altro? Una pura spremuta di montagna. Il naso floreale e leggermente aromatico, si rivela con la sua beva fruttata, succosa, fragrante. Consigli di degustazione? agitare prima dell’uso e bere senza moderazione. . . Un grazie al @ilsecco_bi per avermelo consigliato in una strana domenica! . . #wine #vino #winelover #winetasting #winetime #instawine #winery #vinho #winelovers #vin #wineporn #wineoclock #winestagram #wines #vineyard #wino #winegeek #whitewine #winecountry #wein #trentino #infinito #zero #solaris #sundywine #pojeresandri at Il Secco - bollicine italiane

66

Un lungo viale costeggiato da interminabili cipressi ordinati fa da ingresso alla Tenuta @venturini_baldini a Roncolo di Quattro Castella in provincia di Reggio Emilia, un’oasi di pace dove passeggiare tra storia, natura e gusto. Una azienda grande, ma che mi ha convinto grazie all’eccellenza dei suoi vini, al rispetto impiegato sul territorio e all’onestà in ogni fase della produzione. E se volete saperne di più e, soprattutto, se vi piace il Lambrusco e di questi tempi (bollenti) non riuscite a farne a meno andate a spulciare i miei ultimi appunti sul blog, link in bio⬆⬆⬆! . . . Grazie a Dante Verrini per l’invito, la simpaticissima accoglienza e le impavide salite in fuoristrada! . #wine #vino #winelover #winetasting #winetime #instawine #winery #redwine #vinho #winelovers #vin #wineporn #wineoclock #winestagram #wines #vineyard #wino #winegeek #whitewine #winecountry #wein #lambrusco #organic #organicwine #emilia #visit_emilia #italy #italianwine #italianexcellence at Tenuta Venturini Baldini

50

È mercoledì, voi che #naturalwine state bevendo? Nel mio bicchiere c'è un bel Lambrusco reggiano di cui vi parlerò presto! . . . #wine #vino #winelover #winetasting #winetime #instawine #winery #vinho #winelovers #vin #wineporn #wineoclock #countryside #winestagram #wines #bubbles #vineyard #wino #wednesdaywine #winegeek #redwine #enjoy #winecountry #wein #lambrusco #drink #reggioemilia at Tenuta Venturini Baldini

32

Il Prosecco è simbolo di aperitivo ormai in tutti i continenti. Un vanto del made in Italy. 7549 ettari vitati, 3387 viticoltori e un valore della produzione che supera i 500 milioni di euro. Un’agricoltura intensiva, spesso a scapito della qualità, è diventato il modus operandi di tante aziende che vedono in questa fortunatissima DOC soprattutto una fonte di guadagni alti e relativamente rapidi. Ma un Prosecco diverso è possibile. È il caso di @faresinsocietaagricola che, proprio quando tutti correvano sempre di più, ha preferito rallentare. Nella DOC Treviso, Manuel Faresin, con la sua squadra, cura 12 ettari di vigneto in cui la loro filosofia di agricoltura sostenibile e innovativa diventa filosofia di vita. Pochi, semplici punti fermi: seguire i ritmi naturali e rifiutare ogni tipo di diserbante a favore di un prodotto che faccia la differenza. A favore di un vino integro, vero. La vendemmia inizia a piena maturazione del grappolo ed è subito seguita da una pressatura soffice per mantenere intatto il patrimonio aromatico dell’acino. Bassissimi solfiti sia in fase di fermentazione sia di vinificazione che avviene con lo Charmant lungo a garantire un perlage fine e persistente. Infine, senza fretta, ad ogni bottiglia è dato un mese per la stabilizzazione. 100% uve Glera per tutta la loro linea, territoriali e autentici. Il BOLLA Extra Dry, avvolgente e fruttato, per abbinamenti delicati o per rinfrescare le ore 18 in agosto. Il BOLLA Brut, più complesso e verticale, dove l’acidità gioca ad un equilibrio armonico con una piacevole mineralità. Infine, la loro chicca, il BOLLA Millesimato Dry. . . . #wine #vino #winelover #winetasting #winetime #instawine #winery #vinho #winelovers #vin #organic #naturalwine #vinvant #wineporn #wineoclock #winestagram #wines #vineyard #wino #winegeek #whitewine #winecountry #veneto #volgoveneto #ig_veneto #bollicine #saturdaywine #treviso #prosecco #bubble at Milan, Italy

22

Un lembo di terra, casupole bianche, mulini battuti da un vento incessante e poi mare, a perdita d’occhio. Marsala, bastione occidentale di un’isola accogliente quanto mai del tutto decifrabile. Nell’entroterra, su un gruppo di colline ad Est, le vigne di Giummarella e Cuttaia dove si sono intrecciate le storie, fino allora distinte, di due famiglie, Caruso e Minini. Dove Stefano e Mario hanno scommesso sul loro sogno, un’azienda vitivinicola tradizionale, ma proiettata al futuro e capace di dialogare anche con paesi e persone molto lontane dalla loro isola. Un tentativo di codice di decifrazione potremmo dire. E oggi la scommessa si ripropone, una linea di vini biologici, nati dalla volontà delle figlie di Stefano, Giovanna e Rosanna, di risaltare l’importanza di un’agricoltura sostenibile. Ecco quindi i primi due gemellini di questo progetto, due autoctoni d’eccellenza, il Catarratto e il Nero d’Avola Naturalmente Bio. Il Catarratto più femminile e armonico rivela subito la sua grande freschezza per chiudere con un finale lungo e minerale. Il Nero d’Avola, invece, più austero e maschile, si svela con cautela in un corpo morbido e avvolgente, difficile da dimenticare. Ad accomunarli la sapienza e la meticolosità delle mani che li accudiscono dalla potatura alla vendemmia, anno dopo anno. Un sorso complesso e ricco che proietta a passati nobili e futuri ancora da esplorare. . . . Se siete interessati potete acquistare i vini di @carusoeminini con lo sconto del 10% valido sul primo acquisto inserendo il codice WELCOME18. Spedizione gratuita per ordini superiori a 99€. . . . #carusoeminini #ad #marsala #sicily #winery #vinobiologico #bio #vino #winelover #organic #vinoitaliano #vinosiciliano   #vinonaturale at Milan, Italy

15

at Milan, Italy

23

Si parte per mille ragioni, spesso siamo spinti a partire. Ma la partenza altro non è che l’inizio di un viaggio che alla fine ci riporterà indietro, cambiati. Le chiamano radici,  e come un cordone ombelicale invisibile, riaccompagnano a casa i viaggiatori. E così hanno riaccompagnato Roberta nella sua Sicilia, dopo tanto girovagare. A Calatifimi, l’azienda Podere Messina è della sua famiglia dal 1953, l'ha comprata suo nonno Vito Messina con sua moglie Ida. Roberta è tornata per occuparsi della sua terra, o meglio per salvarla dalla vendita ormai imminente. È tornata perché si è fidata del suo istinto e ha creduto nella sua capacità di poter gestire da sola l’azienda, rinnovandola. I nonni da sempre coltivavano la vite e stoccavano il vino in grandi vasche di cemento. Con Roberta è iniziata la strada dell’imbottigliamento. Metodi biologici, vendemmia manuale e quel tocco femminile che non guasta. Solo uve autoctone, Catarratto, Nero d'Avola e Frappato, e vigne che vanno dai 15 ai 40 anni. I suoi primi due vini sono dedicati ai suoi nonni: Maestro Vito un Nero d’Avola, presto sul mercato, e Donna Ida un Catarratto in purezza che ho avuto la fortuna di assaggiare. Vino di forte impatto, non si fa dimenticare in fretta. Colore luminoso come solo i raggi del Sud sanno regalare e un naso intenso di fiori, qualche erba aromatica e una punta di frutta dolce sul finale, quindi una beva morbida, sapida e invitante. Come simbolo del suo nuovo cammino trinacrio, Roberta ha scelto il vicino tempio di Segesta. Su ciascuna delle due etichette c’è la sagoma stilizzata di una metà del tempio così che le bottiglie di Mastro Vito e Donna Ida, se avvicinate, possano ricomporre il tempio intero e, simbolicamente, l’azienda, la famiglia, la terra. . . . #catarratto #sicily #vino #biologico #sicilia #wine #vin #fridaywine #friyay #weekend #relax #poderemessina #vigna #passione #grape #winelovers at Milan, Italy

36

Il trentino è una regione d’avanguardia vitivinicola. Grande tradizione, ma poche regole. Grande spazio dunque per l’innovazione. Questa la strada di Matteo Furlani, vignaiolo della cantina biodinamica che porta il suo nome sulle colline di Vigolo Vattaro e Povo che incorniciano la città di Trento. 720mt sul livello del mare, chimica zero e solforosa quasi impercettibili, infine travasi secondo i cicli lunari. Da un lato il recupero paziente di varietà autoctone per riproporle a un nuovo mercato, giovane e curioso, dall’altro la lavorazione peculiare di alcuni grandi vitigni internazionali, ormai perfettamente ambientatisi nel Nord Est italiano. Questo è il caso di Alpino Macerato, un pinot grigio di montagna, timido ma al tempo stesso sicuro di sé, ben radicato nelle sue alte quote. Una Edelweiss del vino. Metodo ancestrale, vinificato senza l’aggiunta di lieviti e senza controllo della temperatura, con una breve macerazione. La seconda fermentazione avviene in bottiglia, senza sboccatura finale. Al naso ancora il leggero sentore di lievito unisce ed equilibra profumi sottili, asciutti, lievemente balsamici. In bocca la bollicina è fine e persistente, ma è la sapiente alchimia tra acidità e mineralità a sorprendere e decretare la vincente freschezza di questo vino. E se pensate di non resistere ad assaggiarlo il prima possibile lo potete trovare su @wineyoushop con lo sconto del 10% utilizzando il codice ADO10 (link in bio 👆👆👆) . . Grazie @wineyoushop! 🍷 . . #edelweiss #alpi #trento #trentino #vino #winelover #vinonaturale #naturalwine #ancestrale #rifermentato #pinotgrigio #pinotgris #wineyou #bollicina #winegeek #winesaturday #saturday #shopping at Milan, Italy

44

Semplicemente un bianco da bere e ri-bere. Fresco e minerale, allegro. Trebbiano emiliano dell'azienda naturale Cinque Campi a Puinello, già Reggio. Vendemmia manuale e fermentazione libera, senza controllo della tenperatura. Il tocco in più è una macerazione di 5/6 giorni. Né troppo né troppo poco per favorire lo sprigionarsi di tutti i sentori di frutta e quella punta di miele che ti coccola e ti conquista come un sorriso in metropolitana. . . . #trebbiano #vino #wine #winelovers #winelife #winegeek #vinnaturel #vinvivant #winelover #emiliasurli #emilia #reggio #riferimentati #bollicine #sanpolodenza #biologico #vinobiologico #estate #summervibes at San Polo d'Enza

34

Ciao oggi è il mio compleanno e vado a bere #lambrusco a @emiliasurli! Sapevatelo. . . . #birthday #birthdayweekend #viniemiliani #emiliasurli #rifermentato #bollicine #vinonaturale at San Polo d'Enza

75
Next »